La Brescia Art Marathon riscopre il centro della città. La chicca dell’edizione 2023, la ventunesima di una storia cominciata nel 2003, sarà la partenza dal cuore di Brescia, a pochi passi da piazza Loggia, che il 12 marzo tornerà ad accogliere anche lo striscione d’arrivo. «Il prossimo anno la Bam – racconta la responsabile dell’organizzazione, Loretta Pagliarini – sarà inserita nel cartellone delle attività relative a Brescia-Bergamo capitali italiane della cultura.

Per tale ragione abbiamo deciso di proporre qualcosa di nuovo, diverso e stimolante, che possa essere attrattivo per centinaia di runners anche stranieri. Da qui la decisione di concentrare in centro storico sia la partenza sia l’arrivo». Il traguardo sarà posto in piazza Loggia, il gonfiabile di partenza troverà posto in una zona adiacente, da ufficializzare a conclusione del processo di misurazione e omologazione del percorso: «Potrebbe essere piazza Rovetta piuttosto che Largo Formentone».

Idee e percorsi

Collegata alle sedi di partenza e arrivo ci sarà la novità dei percorsi: «Sfrutteremo al massimo le piste ciclabili, così da proporre un tracciato interessante e spettacolare, che si dipanerà interamente nei confini cittadini, sfiorando come in passato il territorio di Cellatica. Maratona e mezza maratona attraverseranno strade già esplorate nei due decenni trascorsi, mentre la planimetria della dieci chilometri sarà completamente nuova e interamente entro le mura venete della città».

Archiviata la parentesi legata alla pandemia, la Bam tornerà nella classica collocazione temporale: la seconda domenica di marzo. «Saremo la prima maratona internazionale sul suolo italiano del 2023, ciò ci consentirà di dare il via alla stagione, sperando di avere grandi numeri». Il tetto alle tre competizioni agonistiche è di 4500 iscritti, modulabile tra le distanze («Al momento prevediamo 1000 partecipanti sia alla maratona sia alla dieci, e 2500 alla mezza»), ma a latere si dipaneranno anche le manifestazioni non agonistiche: «Di sicuro ci sarà la corsa non competitiva nella stessa data, mentre per la Family Walking stiamo valutando».

Le iscrizioni sono già aperte sul rinnovato sito Internet della Bam. «Abbiamo voluto innovare anche la nostra comunicazione, cambiando il sito e i profili social per raggiungere una maggiore interattività. Ci è sembrato giusto poi cambiare pure il logo, per dare un senso compiuto alla nostra passione per la corsa. Abbiamo quindi pensato a un cuore che batte in città».

Molti altri progetti legati alla maratona sono in cantiere e verranno svelati nei prossimi mesi: «L’obiettivo finale è far conoscere la città, essendo consci che la capitale della cultura porterà molti partecipanti a voler scoprire Brescia dopo aver corso la maratona». Infine sarà confermato anche per il 2023 il Bossoni Half Marathon Trophy: «La nostra mezza maratona sarà gemellata con quelle di Orzinuovi, Piacenza e Cremona. Coloro che ultimeranno le quattro le tappe riceveranno un regalo».

Per visualizzare correttamente questo elemento clicca qui

Autore:

Mario Micoliello